FAQ

In questa sezione abbiamo raccolto per te le domande più frequenti dei viaggiatori.

Qual è la stagione migliore per visitare la Costiera Amalfitana?

La risposta è molto soggettiva e dipende in gran parte dalle tue preferenze.

Se desideri andare alla scoperta di borghi e monumenti, ti consigliamo la primavera e l’autunno per il clima piacevole e la minore affluenza turistica. 
Se ami il mare, il periodo ideale coincide con l’inizio e la fine dell’estate.

Salvo qualche giornata di pioggia di inizio autunno, il clima consente di andare al mare fino alla fine di settembre o, in alcuni casi, fino ad inizio ottobre. 

Da evitare, soprattutto se si viaggia con i bambini, i mesi di luglio ed agosto, mesi in cui quasi tutte le destinazioni della Costiera sono affollate di turisti e la viabilità diventa più difficoltosa, a causa della maggiore affluenza di viaggiatori.

Quanto dovrei restare in Costiera per visitare tutti i luoghi di maggiore interesse?

Secondo noi, almeno 3-5 giorni.

La Costiera Amalfitana merita di essere vissuta con lentezza e tranquillità.

Se prevedi una permanenza in Costiera di almeno tre giorni, potrai visitare i luoghi di maggiore interesse, senza eccessivo stress.

In cinque giorni avrai la possibilità di aggiungere qualche esperienza in più, toccando magari qualche destinazione meno famosa e più nascosta, senza imporre alla tua vacanza un ritmo troppo serrato.

Se la tua vacanza dura più di cinque giorni, potresti allontanarti dalla Costiera Amalfitana, includendo nel tuo itinerario una gita a Sorrento, Capri, Paestum o Pompei.

Come spostarsi in Costiera Amalfitana?

Sia per la conformazione della Statale 163 Amalfitana, sia per il traffico intenso che caratterizza la strada nei periodi di maggiore affluenza, la soluzione migliore è spostarsi con i mezzi pubblici, via mare o su gomma.

Ti ricordiamo che nel periodo estivo o nei weekend tra aprile e ottobre può essere difficile trovare parcheggio. 

Se raggiungi la Costiera con l’auto, scegli una struttura ricettiva con disponibilità di posto auto e prediligi autobus o traghetto per gli spostamenti da un paese all’altro. 
In alternativa, puoi noleggiare uno scooter, che ti garantirà totale libertà e maggiore autonomia, soprattutto per gli spostamenti nelle ore serali, non coperti dal servizio pubblico.

Com’è la vita notturna in Costiera Amalfitana?

La Costiera Amalfitana è un susseguirsi di borghi e paesini dove la vita scorre lenta e tranquilla.
Se ti aspetti la vita mondana e notturna che trovi in città, potresti rimanere deluso, soprattutto se viaggi durante l’inverno o l’autunno inoltrato.
In questi periodi, infatti, la vita rallenta un po’ e gli eventi culturali e di intrattenimento si riducono. 

Tuttavia, ci sono sempre locali aperti, anche fino a tarda sera, per consumare un aperitivo o per cenare in totale tranquillità, magari in riva al mare.
Il periodo in cui la vita notturna si anima è sicuramente l’estate, quando tornano attive le discoteche più suggestive della Costiera.
Inoltre, prende il via la ricca programmazione di eventi estivi e sagre che rallegrano e movimentano le calde serate estive. 

In ogni caso. ti ricordiamo che puoi facilmente raggiungere le città di Salerno e Cava dei Tirreni, che distano solo 20 km dalla Costiera Amalfitana ed offrono una vasta scelta di locali notturni.

Com’è il clima in Costiera Amalfitana?

In generale, la zona è caratterizzata dal clima mediterraneo, con estate calda e secca, primavera mite e piacevole, inverno piovoso, ma non freddo.  

L’estate può essere particolarmente calda, ma difficilmente si toccano temperature torride e insopportabili. Nelle serate estive il clima è davvero piacevole, talvolta con una leggera escursione termica, soprattutto nei paesi più interni, come Scala, Ravello e Tramonti.

In primavera e in autunno le temperature si aggirano intorno ai 20 gradi, in inverno difficilmente scendono sotto i 10 gradi.
L’inverno e l’autunno possono essere particolarmente piovosi. 

Qual è la destinazione più comoda per visitare la Costiera Amalfitana, se non mi sposto con l’auto?

Decisamente Amalfi, perché da qui partono autobus e traghetti verso tutte le altre destinazioni della Costiera Amalfitana.
Amalfi è il capolinea degli autobus SITA SUD e il punto di riferimento principale per la partenza dei servizi via mare.

Quali destinazioni scegliere, se mi sposto con i bambini?

Amalfi, Maiori e Minori sono, secondo noi, le destinazioni migliori, perché i servizi, le spiagge e le attrazioni sono facilmente raggiungibili senza dover percorrere tante scale, come accade in altri paesi della Costiera. 

Inoltre, sono ben collegate dai servizi di trasporto via mare e su gomma.

Prima volta in Costiera Amalfitana: cosa visitare?

Sicuramente i luoghi iconici per eccellenza: il Duomo di Amalfi, Villa Rufolo e Villa Cimbrone a Ravello e Positano sono assolutamente tra le prime attrazioni da visitare e must irrinunciabili per chi ha meno di tre giorni a disposizione. 

Se parliamo di escursioni, il percorso più famoso è sicuramente il Sentiero degli Dei, che collega Bomerano a Nocelle, borgo rurale di Positano, a 400 metri sul mare.

Dove posso vedere il tramonto più bello in Costiera Amalfitana?

Se vuoi catturare un tramonto mozzafiato, la prima destinazione che ci viene in mente è sicuramente la città di Praiano.
In particolare, il luogo dove il sole tramonta più tardi è la spiaggia della Gavitella, che si raggiunge attraverso un sentiero che parte dal centro del paese. Interessante anche il tramonto da Piazza San Gennaro, con vista su Capri.

Ti segnaliamo anche la Terrazza dell’Infinito a Villa Cimbrone: il panorama, già mozzafiato nelle ore diurne, al tramonto si arricchisce di un’atmosfera incredibilmente romantica e suggestiva.

Quanto costa la vita in Costiera Amalfitana?

Se fai la spesa qui, potrai notare prezzi leggermente più alti. 
Questo perché in Costiera Amalfitana sono assenti i sistemi della grande distribuzione, con supermercati ed ipermercati.
Anche se non manca qualche supermercato ben fornito nelle città di Maiori e Amalfi, generalmente facciamo la spesa presso piccole botteghe e negozietti, dove i prezzi dei prodotti sono probabilmente un po’ più alti di quelli a cui sei abituato.

In compenso, trovi tanti prodotti locali e la cortesia dei nostri commercianti.

Per quanto riguarda il mangiare e bere fuori casa, per una pizza margherita accompagnata da bibita e caffè si spendono mediamente tra i 12 e i 20 €, mentre per una cena a base di pesce con antipasto, primo e secondo,  in un ristorantino di fascia media si spendono sui 40 – 50 € a persona.